Skip to the content

Versione Italiana English Version

Il Direttore Generale dell’Istituto, avvocato Claudio Volante, unitamente al Direttore Amministrativo, Antonio Tumminello, a seguito dell’incontro, svoltosi ieri nella sala teatro dell’Istituto, con diversi infermieri e OSS precari, hanno manifestato l’impegno di convocare entro i prossimi giorni un tavolo di concertazione per poter avviare, nell’ambito di una percorribilità giuridica, procedure di stabilizzazione. L’incontro è avvenuto a seguito dell’iniziativa della stessa direzione generale. La riunione ha avuto una forte partecipazione ed erano anche presenti diversi rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria. Il Direttore Amministrativo ha ricostruito gli aspetti tecnico-amministrativi e legislativi sulla vicenda che caratterizza i criteri di assunzione del personale sanitario, sia attraverso le nuove procedure concorsuali, sia per eventuali stabilizzazioni degli stessi, rimarcando come il campo di azione della Direzione dell’Istituto debba essere legato ai principi generali e ispiratori della “Legge Madia”, pur consapevoli che l’Oasi non rientra in una dimensione giuridica di Ente Pubblico, ma sovvenzionato da esso.  Il Direttore Generale, dopo aver sentito parecchi interventi dei vari partecipanti che hanno chiesto e sollecitato la nuova Direzione a poter agire per definire la loro posizione lavorativa,  ha espresso la convinta determinazione a trovare un percorso comune, con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali, per attivare procedure di stabilizzazioni del personale infermieristico e socio sanitario che da diversi anni prestano la loro attività nell’Istituto o che hanno cessato il rapporto lavorativo, avendo superato il limite temporale previsto dal cosiddetto accordo di prossimità. “Non vogliamo perdere nessuna professionalità, massimo riconoscimento – ha detto il Dg Volante, a tutte quelle persone che hanno maturato una grande competenza lavorativa durante tutti questi anni di lavoro nel nostro Istituto, e soprattutto durante l’emergenza Covid. Un patrimonio professionale che dà valore al nostro Istituto e una eventuale stabilizzazione sarebbe il giusto riconoscimento alla loro carriera fino ad oggi maturata. Certamente non manca la determinazione e l’impegno nel raggiungere l’obiettivo tanto auspicato da tutti questi professionisti del settore, ma contestualmente bisogna muoversi nel perimetro delle normative.  Per questo convocheremo a breve un ulteriore incontro ai quali siederanno le organizzazioni sindacali e avvieremo, sono sicuro, una proficua interlocuzione, e con equilibrio trovare il giusto baricentro per soddisfare le legittime aspettative in un contesto di sostenibilità giuridica”. Nell’ambito dell’incontro è stata anche affrontata la questione del rinnovo della dotazione organica dell’Istituto adeguata al fabbisogno dello stesso e sia il Dg Volante che il Direttore Amministrativo Tumminello, hanno dato massima disponibilità ad affrontare questo percorso.

 

Ufficio Stampa - IRCCS - Associazione Oasi Maria SS.

Salvatore Calaciura

 

 

Associazione Oasi Maria SS. Onlus D.P.R. 471 DEL 24-06-1974
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per lo studio del Ritardo Mentale e dell’Involuzione Cerebrale
(Decreti Interministeriali del 9-2-1988, dell’8-2-1993 e del Ministero della Salute del 5-9-2006)

Via Conte Ruggero 73 - 94018 TROINA (EN)
Tel. +39 0935-936111 - Fax: +39 0935-653327
E-mail: info@oasi.en.it

 

Contatti