Skip to the content

Versione Italiana English Version
"SONO UN PRETE CHE CREDE IN DIO"

Padre-Luigi-Ferlauto

E’ la sintesi della vita di Padre Luigi Orazio Ferlauto (Troina 2 Luglio 1922) che da oltre 50 anni anima e dirige il progetto Oasi Città aperta: “si trattava di convincere gli altri che non eravamo per caso su questa terra e che non c’eravamo solo noi. Ritenevo che l’approccio per questa evangelizzazione   poteva avvenire attraverso un percorso fatto di opere che nel concreto si traducessero in attenzione per i bisogni fondamentali dell’uomo”.

Colpito dalle condizioni dei disabili mentali, tra il 1953 e il 1955, Padre Ferlauto dopo aver radunato attorno a se un gruppo ardimentoso di volontarie consacrate,  sostenuto dal Vescovo e da un contributo personale di Pio XII,  apre la prima casa di accoglienza.

“Da quel momento -  scrive – l’Oasi diventò il mio obiettivo e mi tuffai in un sogno che ancora oggi continua”. “A Dio la gloria, al prossimo l’utile, a me il lavoro” diventa il motto della  sua vita che quasi si confonde con la storia dell’Oasi che “è un tessuto di umano e di divino, di fede in Dio e di fede nell’uomo”.

Nonostante le tante difficoltà incontrate,  oggi l’Oasi,  grazie ai tanti riconoscimenti ottenuti, si presenta come  un originale distretto del non profit con realizzazioni di vasta portata in campo sanitario, sociale, educativo e culturale.

Padre Ferlauto continua ancora oggi a “sognare” e ad orientare il cammino di quanti si riconoscono nei valori dell’Oasi per vivere in pienezza quella originale società con Dio che dona all’uomo il senso di una vita spesa come una missione d’amore  per la costruzione della “città aperta”, cioè di una società integrata, inclusiva e solidale dove a deboli e forti vengono riconosciute le stesse opportunità perché “ognuno è qualcuno da amare”.

I Volontari Dell'Oasi

 

Il Fondatore e alcune Volontarie

"A coloro che avevano accettato di collaborare in questo progetto fu data questa consegna: amare almeno i deboli come vorremmo essere amati noi e se possibile amarli anche più di noi. Amarli senza preferenze, amare chiunque avesse bussato al nostro cuore. Per i volontari dell’Oasi ognuno doveva essere sempre qualcuno d’amare e da rispettare…Questa idea fu la mia bandiera e quella di quanti incominciavano a condividere l’obiettivo di fare una Casa per i disabili della nostra Sicilia”.

 

E’ la descrizione semplice e immediata dello spirito che ha animato coloro che sono stati i principali collaboratori di Padre Ferlauto, “i Volontari dell’Oasi”, nella fondazione e nello sviluppo di quel meraviglioso “Santuario della Bontà” che l’Oasi oggi rappresenta nella comunità ecclesiale e civile. Un servizio svolto quasi sempre “dietro le quinte”, come il lievito che di nascosto fermenta la massa (Lc 13, 21) o come quel ragazzo che dona, con generosità, tutto quanto aveva perché Gesù possa sfamare la grande folla che lo seguiva dopo aver visto “i segni sugli infermi” (Gv 6, 2). La loro docilità all’azione dello Spirito li ha portati a dare vita all’ associazione pubblica di fedeli “Pia Associazione Oasi Maria SS.” i cui membri, laici e chierici, attraverso la professione dei consigli evangelici, sono disposti a tutto e sempre pronti a testimoniare l’amore di Dio in mezzo agli uomini “qualunque sia l’esigenza di questo amore…per farsi tutto a tutti coscientemente, volontariamente, gratuitamente”. E’ questo l’orizzonte di vita e l’impegno di questi “corrieri dell’amore” che “hanno intuito che l’Oasi è un progetto profetico e si sono offerti per realizzarlo impegnando se stessi in comunione con Dio, sicuri che la loro povertà sarà compensata dalla Sua ricchezza, che i loro limiti saranno colmati dalla Sua Onnipotenza, che il loro impossibile diventerà possibile grazie a Lui, che le loro mani saranno le Sue mani” (P. Ferlauto).

Associazione Oasi Maria SS. Onlus D.P.R. 471 DEL 24-06-1974
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per lo studio del Ritardo Mentale e dell’Involuzione Cerebrale
(Decreti Interministeriali del 9-2-1988, dell’8-2-1993 e del Ministero della Salute del 5-9-2006)

Via Conte Ruggero 73 - 94018 TROINA (EN)
Tel. +39 0935-936111 - Fax: +39 0935-653327
E-mail: info@oasi.en.it

 

Contatti